03. settembre 2019

Interruttore luce: a cosa fare attenzione in casa

Dei tanti aspetti che compongono la nostra vita quotidiana, l’interruttore della luce che andiamo ad utilizzare continuamente è uno di quelli che più vengono sottovalutati. D’altronde è un elemento della nostra casa talmente banale e scontato, che ci dimentichiamo quanto possa essere importante e quanta attenzione occorre dedicarli.

Ne esistono di diverse tipologie: è possibile trovare un interruttore della luce classico, l’interruttore della luce con presa o addirittura ci può essere un collegamento tra interruttore della luce e presa stessa.

Ma non se non siamo elettricisti, a cosa è bene prestare attenzione quando si parla di interruttori della luce?

 

 

Interruttore luce: mano contro muro

Il primo aspetto che spesso sottovalutiamo è quello igienico: il muro che circonda l’interruttore della luce è la parte della parete che si trova più a contatto con le nostre mani.

E le mani, dato l’utilizzo continuo che ne facciamo ogni giorno, tendono a sporcarsi. Per questo motivo è una buona abitudine quella di rinfrescare l’imbiancatura del muro che circonda l’interruttore della luce con presa (o anche senza).

Fortunatamente, parlando del collegamento tra interruttore della luce e presa elettrica, in genere troviamo una sorta di barriera che dovrebbe proteggere almeno in parte il muro: la cornice dell’interruttore. Purtroppo, anche se essa svolge almeno in parte la sua funzione estetica e protettrice, spesso non è sufficiente.

 

interruttore per accendere la luce

 

Collegamento interruttore luce e presa: attenzione al bagno

Inoltre è bene ricordare di igienizzare il più possibile gli interruttori che si trovano in bagno, in particolare se si parla di un collegamento tra interruttore della luce e presa. Sebbene la buona creanza preveda che uno si lavi le mani prima di toccare l’interruttore della luce in bagno, si può essere distratti. Soprattutto se si va a toccarlo per utilizzare la presa (come per l’asciugacapelli).

Quindi in un momento di profonda pulizia, non saltare questo punto. Lo stesso si può dire per gli interruttori che si trovano nella zona della cucina: quante volte ci laviamo le mani, magari in vista di una ricetta, per poi accendere distrattamente la luce? Se l’interruttore non è stato regolarmente pulito, può avere su di sé sporco e germi che potrebbero rendere vana la nostra lavata di mani.

Non per niente, secondo un articolo del Corriere, l’interruttore della luce si trova in nona posizione tra i 20 oggetti più sporchi che utilizziamo tutti i giorni.

 

 

Interruttore luce con presa: in conclusione

Questi non sono altro che dei piccoli accorgimenti che ci possono aiutare a migliorare la vita di tutti i giorni ed evitare brutti inestetismi come delle manate nere sul muro in concomitanza dell’interruttore luce con presa. Lavarsi le mani il più possibile (o portarsi dietro del gel igienizzante) e pulire gli interruttori e le zone che li circondano è una buona idea in linea di massima.