04. settembre 2019

Interruttore luce esterno: che cosa sapere sulla propria casa

Gli interruttori della luce sono rinomatamente alcuni degli aspetti a cui si presta minore attenzione durante la personalizzazione della propria casa. Il che può rappresentare un problema estetico, igienico, sanitario e di funzionalità.

In merito a quest’ultimo aspetto, pensiamo ad esempio alla differenza che corre tra un interruttore della luce interno, quindi che possiamo trovare in una qualsiasi delle nostre stanze, e uno esterno, magari all’interno di un porticato o relativo alle luci del giardino.

Non è raro infatti che una casa, soprattutto quelle che si sviluppano in campagna, sia dotata di diversi interruttori della luce esterni. In concomitanza del contatore elettrico, ad esempio, o di altri elementi importanti del proprio cortile.

Cosa è bene tenere a mente, allora?

 

interruttore luce esterno

 

Interruttore luce esterno: sicurezza prima di tutto

Un aspetto da tenere a mente quando si va a far installare un interruttore della luce esterno è quello relativo alla sicurezza. A differenza di quelli che si trovano in casa, infatti, non è raro che questi interruttori siano alla mercé di condizioni atmosferiche avverse… la pioggia prima di tutte.

A tal proposito, è quindi necessario predisporre un interruttore della luce che sia quantomeno impermeabile, ne esistono diversi tipi in circolazione. Un’altra soluzione molto usata (soprattutto in passato) è quella di installare un interruttore della luce normale all’esterno per poi ricoprirlo con una guaina di gomma idrorepellente e trasparente attraverso la quale è possibile premere l’interruttore stesso.

Sebbene questa si sia rivelata essere una soluzione funzionale negli anni, è anche vero che la guaina tende a logorarsi e rompersi facilmente, oltre a essere influenzata da lunghe esposizioni al sole che la possono scurire e rendere antiestetica.

Una soluzione intermedia potrebbe essere quella di incastonare l’interruttore della luce esterno in una zona coperta del muro, così da offrire una parziale protezione dal sole e da altri elementi atmosferici.

 

 

Interruttore con luce: la necessità esterna

Un altro aspetto da non sottovalutare è la differenza di luce tra dentro e fuori la casa. Per questo motivo alcune persone hanno predisposto degli interruttori con luce, ovvero un sistema di illuminazione a basso voltaggio che permette di individuare l’interruttore al buio.

Talvolta si parla anche di interruttori crepuscolari che accendono le luci automaticamente nel momento in cui si riduce la luce esterna.

Se invece si abita in un condominio, è facile notare degli interruttori con luce integrata: quel cerchio arancione che è possibile individuare per le scale e che ci permette di accendere la luce quando manca. Questo sistema è stato adottato anche in alcuni interni per gli interruttori di emergenza nel caso salti la corrente, così da guidare la persona verso la zona corretta.